Torna al programma

  da 10:30

Bisogni e prospettive delle reti di presa in carico e cura dei bambini con esiti di patologia: un’alleanza per la qualità e l’efficienza [ co.19 ]

in collaborazione con FIASO e AOPI (associazione Ospedali Pediatrici Italiani)

La giornata dei lavori si apre con le relazioni dei clinici che vivono con i piccoli pazienti e i loro familiari la formazione di bisogni ad alta complessità socio-sanitaria non più affrontabili con semplice erogazione di prestazioni o con interventi isolati sia dal punto di vista temporale sia professionale. Sono bisogni che comprendono disabilità (sia congenite che acquisite) e malattie croniche e richiedono la strutturazione di un intervento di salute specifico. Come dicono gli interventi della seconda sessione, è un’assistenza fornita ai bambini e alle loro famiglie attraverso una presa in carico da parte di una rete composta di soggetti di diversa professionalità (medici ospedalieri e territoriali, infermieri, psicologi, riabilitatori) e di servizi distinti (presidi sanitari, supporti legali, educativi). Come garantire, in età pediatrica e adolescenziale, transizione e continuità delle cure sia in fase di stabilità sia in quella di acuzie, sia nella vita domestica sia in quella scolastica? Questa l’istanza che verrà portata alla politica regionale e a quella di governo nel corso della tavola rotonda conclusiva.

Programma dei lavori

Apertura dei lavori

Veraldi
Antonio Veraldi Direttore Marketing Strategico - FPA Biografia

Da anni lavora per costruire, consolidare e allargare reti di amministratori pubblici, di professionisti della sanità pubblica e privata, di esponenti delle professioni, di ricercatori e di manager delle imprese. L'obiettivo è promuovere e facilitare l’incontro e lo scambio di idee, competenze e esperienze tra tutti questi soggetti, autori dell'innovazione della PA e dei sistemi territoriali. 

Chiudi

I SESSIONE

Modera

Pinelli
Nicola Pinelli Direttore - FIASO Biografia

Nicola Pinelli è Direttore di FIASO dal 2012. Laureato in Economia all’Università La Sapienza di Roma, parla inglese e tedesco e è autore di numerose pubblicazioni sul management. Responsabile scientifico dei progetti di ricerca della Federazione per un decennio, svolge docenza in corsi di formazione rivolti ai manager sanitari presso le Università di Roma Tor Vergata, L. Bocconi di Milano, Cattolica del Sacro Cuore di Roma e l’Università di Lugano.

Chiudi

Intervengono

Ramenghi
Luca Ramenghi Direttore UOC Patologia Neonatale - Ospedale Pediatrico Gaslini Biografia

Direttore Patologia e Terapia Intensiva Neonatale dal 2011 presso IRCCS G. Gaslini

In precedenza Dirigente Medico (dal 2000 al 2001) in Terapia Intensiva Neonatale presso la Clinica Mangiagalli di Milano, dal 1994 al 2000 prima Research Fellow e poi Lecture all’Università di Leeds (UK) ove ha conseguito un PhD.

Vice Presidente della Società Italiana di Medicina Perinatale, da sempre interessato ad argomenti di neurologia perinatale, lesioni cerebrali ad esempio acquisite dal pretermine e dal nato a termine, 116 pubblicazioni internazionali su PubMed con Hindex di 31, diversi capitoli di pubblicazioni scientifiche di neurologia neonatale e Invited Speaker in congressi internazionali.

Membro di diverse società scientifiche tra cui ENBC (European Neonatale Brain Club).

Chiudi

Cioni
Giovanni Cioni Direttore Scientifico - IRCCS Fondazione Stella Maris Biografia

Direttore Scientifico del IRCCS Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pisa) da febbraio 2012. E’ professore ordinario di Neuropsichiatria infantile e Direttore della Scuola di Specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Pisa, Primario della U.O. di Neurologia e Neuroriabilitazione e Direttore del Dipartimento Clinico di Neuroscienze dell’Età Evolutiva della Stella Maris.

Il professor Giovanni Cioni si è laureato a Firenze in Medicina e Chirurgia,  ha successivamente conseguito le specializzazioni in Neuropsichiatria Infantile e in Medicina Fisica e Riabilitativa presso l'Università di Pisa. Il professor Cioni si è formato in importanti Centri internazionali che si occupano di Neurologia e Neuroscienze dell’età evolutiva in Olanda, Francia e Inghilterra.

I suoi principali interessi di ricerca  sono le tecniche di Neuroimmagini in Neurologia del bambino; il  follow-up dei neonati ad alto rischio per danno neurologico; modelli, meccanismi neurofisiologici e basi molecolari della plasticità del sistema nervoso in età evolutiva; la maturazione ed i disturbi dei sistemi percettivi e motori e molti altri.

E’ responsabile nazionale di progetti di ricerca finalizzati del Ministero della Salute e Coordinatore di unità locali di ricerca di altri progetti, su argomenti di neurologia dell’età evolutiva. Il professor Cioni è inoltre Coordinatore di unità locali di ricerca di  progetti nazionali del Ministero della Ricerca Scientifica e dell’Università (PRIN), e responsabile di  progetti finanziati da organizzazioni nazionali ed internazionali (Telethon, Cure Autism Now Foundation, Fondazione Mariani, Fondazioni Bancarie, Aziende Farmaceutiche, altri) nonché di progetti Europei.

Autore o coautore di più di 300 lavori scientifici, di cui oltre 130 in extenso pubblicati su riviste internazionali indicizzate ISI, è coautore anche di libri e capitoli di libri pubblicati da case editrici internazionali, numerosi abstract su riviste  internazionali, relazioni su invito pubblicate in extenso come capitoli di atti di congressi, videocassette e CD didattici.

Ha ricevuto importanti premi per la sua attività scientifica e assistenziale in Austria, Finlandia e Danimarca, il più recente nel 2011 in Inghilterra il Castang Award for Developmental Disabilities.

Chiudi

Mercuri
Eugenio Mercuri Direttore UOC Neuropsichiatria infantile - Policlinico Gemelli

II SESSIONE

Modera

Veraldi
Antonio Veraldi Direttore Marketing Strategico - FPA Biografia

Da anni lavora per costruire, consolidare e allargare reti di amministratori pubblici, di professionisti della sanità pubblica e privata, di esponenti delle professioni, di ricercatori e di manager delle imprese. L'obiettivo è promuovere e facilitare l’incontro e lo scambio di idee, competenze e esperienze tra tutti questi soggetti, autori dell'innovazione della PA e dei sistemi territoriali. 

Chiudi

Intervengono

Fedeli
Bisogni e alleanze con le associazioni dei familiari
Francesca Fedeli Presidente e Co-fondatrice - FightTheStroke
Scannapieco
Risposte delle aziende sanitarie e ospedaliere
Gianluigi Scannapieco Direttore Generale - IRCCS Burlo Garofolo Biografia

Nato il 16 Agosto del 1957.  E' Direttore Generale dell’IRCCS Burlo Garofolo di Trieste.

Si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Padova, dove ha conseguito successivamente le specialità in Medicina Interna, Cardiologia, Igiene e Medicina Preventiva, e si è perfezionato in Angiologia medica.  
 
E' autore o coautore di oltre 130 pubblicazioni scientifiche. Dopo la laurea, ha iniziato la carriera come Medico di Medicina Interna all’Ospedale di Marostica. È diventato successivamente Aiuto alla Divisione di Medicina I all’Ospedale Civile di Venezia, responsabile della Fisiopatologia Circolatoria all’Azienda ULSS 12 Veneziana e infine Dirigente della Medicina I all’Ospedale di Treviso.
 
Tra le varie esperienze  è stato Direttore del Dipartimento strutturale Innovazione, Sviluppo e Programmazione - Azienda ULSS 9 Treviso (2013) e Direttore Sanitario dell'Azienda Ospedaliera di Padova (2015)
 
 

Chiudi

Del Buono
Silvio Del Buono Direttore Sanitario - Ospedale Pediatrico Gaslini

Tavola rotonda

Intervengono

Faraone
Nota di saluto del Sottosegretario di Stato alla Salute Davide Faraone al convegno"Bisogni e prospettive delle reti di presa in carico e cura dei bambini con esiti di patologia: un’alleanza per la qualità e l’efficienza" - S@lute2017
Davide Faraone Sottosegretario di Stato alla Salute Vedi atti

Atti di questo intervento

saluto_sst_davide_faraone.pdf

Chiudi

Ripa di Meana
Francesco Ripa di Meana Presidente - FIASO Biografia

Nei primi anni dopo la laurea ha operato in esperienze sperimentali di avvio di servizi di prevenzione pubblici nella cintura di Napoli e poi come medico capo distretto in una zona di guerra del Mozambico, mettendo alla prova, unico medico nella zona, non solo le sue capacità professionali come medico di base e di emergenza ma anche le difficoltà di gestione di un piccolo ospedale e di una rete di servizi di fronte a problemi sanitari di grave portata.
Come medico specialista in medicina del Lavoro ha avviato e poi diretto negli anni 80 un servizio di prevenzione nelle malattie nei luoghi di lavoro nell’ambito di una USL del Centrosud.
Nella seconda metà degli anni 80 e nei primi anni 90 ha lavorato come project manager della Cooperazione italiana allo Sviluppo in Brasile (dal 1986 al 1992), dove ha coordinato i progetti della cooperazione sanitaria locale che andavano dagli investimenti di alta tecnologia come l’Ospedale S.Raffaele di Salvador a progetti di promozione della salute in zone disagiate sia nelle periferie urbane che nelle zone più remote del Nordest e dell’Amazzonia; è proprio in questo contesto che è venuto a contatto con le problematiche legate alla gestione dei sistemi sanitari in situazione di sistematica scarsezza di risorse approfondendo i temi come la programmazione territoriale e l’applicazione di programmi di sanità pubblica in contesti disagiati, la sperimentazione di modelli organizzativi incentrati sui distretti urbani e rurali e l’integrazione fra ospedale e territorio.
Al ritorno in Italia ha esercitato nuovamente il ruolo di project manager di progetti in Italia e all’estero; in questo ambito di particolare importanza è risultata l’esperienza di direzione di un programma speciale del Ministero della Funzione Pubblica denominato “100 progetti al servizio del cittadino”, incentrato sulla valutazione delle migliori iniziative di miglioramento dei servizi in vari settori della pubblica amministrazione.
Dal 1997 al 2002 è stato Direttore Generale dell’ASL di Viterbo nel Lazio, dove si è concentrato in particolare sul completamento del cantiere incompiuto dell’ospedale e sull’introduzione di strumenti manageriali nella gestione dell’Azienda.
Dal Gennaio 2002 al Gennaio 2008 è stato Direttore Generale dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza, in regione Emilia-Romagna, dove ha concentrato l’attenzione sul risanamento del bilancio, la riorganizzazione delle funzioni territoriali ed ospedaliere, l’attuazione di un forte piano di investimenti strutturali e tecnologici, il recupero di un rapporto di fiducia e collaborazione con gli enti locali e la cittadinanza.
Dal 28 gennaio 2008 al 28 febbraio 2015 è stato Direttore Generale dell’Azienda USL di Bologna, tra le più grandi e complesse d’Italia dove particolarmente impegnato nello stabilire le strategie per tutta l’area metropolitana che garantiscano lo sviluppo del sistema bolognese garantendone la sostenibilità negli anni.
Ha partecipato allo sviluppo delle Aree Vaste: quella dell’ Emilia Nord (AVEN) e quella dell’Emilia Centro (AVEC) di cui è Presidente.
E’ stato Presidente FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) dal marzo 2006 all’aprile 2009. Tra il 2015 e il 2016 è stato Direttore Generale dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.
Dal 10 luglio 2014 è di nuovo Presidente FIASO.
Dal 5 dicembre 2016 è Direttore Generale dell'IFO Istituti Fisioterapici Ospitalieri di Roma.

Chiudi

Petralia
Paolo Petralia Direttore Generale - Ospedale Pediatrico Gaslini Genova e Presidente AOPI Biografia
Paolo Petralia è nato nel 1965 ed è laureato in medicina e chirurgia e specializzato in igiene e medicina preventiva con orientamento in organizzazione ospedaliera. Si è occupato dapprima di direzione sanitaria in strutture riabilitative ed extraospedaliere, prima di acquisire l'idoneità alla direzione generale aziendale ed essere  nominato DG dell'IRCCS Gaslini a luglio 2010, ed eletto da meta' 2011 Presidente degli Ospedali Pediatrici Italiani.
Contestualmente ha diretto molti Enti no profit con molteplici esperienze di coordinamento e di rappresentanza nazionale e regionale, ed è stato membro del Consiglio di Amministrazione di diversi Enti, tra cui l'Ospedale Galliera di Genova. 
E' giornalista pubblicista e professore a contratto in organizzazione sanitaria in due corsi di laurea ed una scuola di specializzazione della
Facoltà di Medicina dell' Universita' di Genova .

Chiudi

Franconi
Flavia Franconi * Vice Presidente e Assessore alle Politiche per la Persona - Regione Basilicata

* In attesa di conferma

Torna al programma