Torna al programma

  da 15:00

Nuovi modelli e nuovi servizi di welfare aziendale: come creare benessere e salute per i lavoratori e per le comunità [ co.07 ]

Le giornate della nostra vita quotidiana sono occupate in maniera importante dal lavoro, inteso come orario in cui svolgiamo la nostra professione e come coda provocata dai pensieri che ci portiamo a casa e dagli strumenti che il progresso ci ha regalato e che hanno dilatato il tempo lavoro (telefono cellulare, posta elettronica, social).

Per fortuna, negli ultimi anni, da parte delle imprese, è cresciuta la sensibilità nei confronti della qualità del lavoro e della vita dei lavoratori. Ciò ha prodotto una maggiore flessibilità e un’offerta di benefici e servizi di vario genere.

Con la legge di stabilità 2016, tale sensibilità è stata recepita dalle Istituzioni e trasformata in sostegni allo sviluppo del welfare aziendale, i cui servizi possono variare da azienda e azienda in base all’analisi delle effettive necessità dei dipendenti: scuola, salute, flessibilità e sostegno alla genitorialità sembrano essere gli interventi più graditi.

Forse si sta colmando il ritardo che l’Italia aveva rispetto ad altri paesi europei, nel riconoscere l’importanza del welfare aziendale e la necessità di fornire questi servizi ai lavoratori.

Si diffondono servizi family-friendly che partono dal conciliare genitorialità e lavoro (soprattutto maternità, visto che per ISTAT il 30% delle donne lascia il lavoro dopo una gravidanza) e arrivano fino a quando i figli crescono: baby sitter e asili nido; flessibilità dell’orario di lavoro, concessione del part time, telelavoro; vacanze studio; testi scolastici.

Ma la prima preoccupazione dei dipendenti è la salute: in particolare l’ambito dei servizi per la prevenzione, la sanità integrativa e il sostegno previdenziale.

Nell’ambito di S@lute2017, approfondiremo le varie misure che si sono diffuse con le politiche di welfare aziendale e ci chiederemo: “per fare ulteriori passi in avanti, quali misure possono entrare nella prossima Legge di stabilità, che inizierà a breve il suo percorso, in termini di agevolazioni fiscali per le componenti delle retribuzioni legate ad incrementi di produttività, le somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa e l’erogazione di benefits in senso ampio da parte delle aziende?”

E’ necessario aprirsi a nuovi scenari e prepararsi a attuare modelli innovativi di welfare, evidenziando i molteplici benefici che saranno l’effetto diretto e indiretto all’interno delle nostre comunità di queste forme sussidiarie, spinte dalla crisi dei sistemi di welfare pubblico, divenuti insostenibili per fattori demografici e geopolitici.

Programma dei lavori

Apertura dei lavori

Corso
Mariano Corso Responsabile Scientifico, Osservatorio Smart Working - Politecnico di Milano Biografia

Direttore Scientifico di P4I - Partners4Innovation e del Gruppo Digital360, è Professore Ordinario di “Leadership and Innovation” presso il Politecnico di Milano. Co-fondatore e membro del comitato scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano è responsabile Scientifico di numerosi Osservatori tra cui Agenda Digitale, Innovazione Digitale in Sanità, Smart Working, Cloud e HR Innovation Practice. Ha coordinato importanti progetti di ricerca e advisory per imprese e Pubbliche Amministrazioni nell’ambito dell’innovazione digitale, dello Smart Working e del Change Management.
E' autore o coautore di numerose pubblicazioni di cui oltre 140 a livello internazionale

Chiudi

Del Conte
Maurizio Ferruccio Del Conte Presidente - Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal)

Tavola rotonda

Come creare valore attraverso forme sussidiarie di welfare

Modera

Corso
Intervento di Mariano Corso al convegno: "Nuovi modelli e nuovi servizi di welfare aziendale: come creare benessere e salute per i lavoratori e per le comunità" - S@lute2017
Mariano Corso Responsabile Scientifico, Osservatorio Smart Working - Politecnico di Milano Biografia Vedi atti

Direttore Scientifico di P4I - Partners4Innovation e del Gruppo Digital360, è Professore Ordinario di “Leadership and Innovation” presso il Politecnico di Milano. Co-fondatore e membro del comitato scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano è responsabile Scientifico di numerosi Osservatori tra cui Agenda Digitale, Innovazione Digitale in Sanità, Smart Working, Cloud e HR Innovation Practice. Ha coordinato importanti progetti di ricerca e advisory per imprese e Pubbliche Amministrazioni nell’ambito dell’innovazione digitale, dello Smart Working e del Change Management.
E' autore o coautore di numerose pubblicazioni di cui oltre 140 a livello internazionale

Chiudi

Atti di questo intervento

co_07_corso.pdf

Chiudi

Intervengono

Bagni Cipriani
Francesca Bagni Cipriani Consigliera Nazionale di Parità - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Biografia

Sono nata in Umbria in una straordinaria cittadina, Spoleto alla quale sono molto legata.

Mi sono trasferita a Roma presto, a 11 anni, quindi ho fatto tutte le scuole nella capitale; il Liceo classico al Terenzio Mamiani e il biennio di Chimica alla Università la Sapienza.

Sono vedova e ho due figli maschi adulti e ormai indipendenti ai quali sono comunque molto legata, tanto da condividere decisioni e scelte: dalle vacanze all’acquisto della casa.

Il mio impegno sociale, politico, istituzionale si è sempre mosso in direzione della possibilità di crescita femminile.

Quindi appartenenza ad una grande organizzazione come l’UDI, ma anche la ricerca di forme nuove di associazionismo femminile che rispondesse ai cambiamenti che nel corso degli anni si sono determinati nel mondo delle donne.

Organismi paritari femminili, promozione di sviluppo di imprenditoria femminile, costruzione di strumenti per il raggiungimento del riequilibrio della rappresentanza, apertura di relazioni e collegamenti con realtà femminili degli altri paesi europei.

Ho, insomma promosso e intercettato molto di tutto quello che si è mosso nell’ambito delle problematiche relative alle donne e ai loro problemi e tutto questo mi ha sempre molto divertito e gratificato.

Ora l’impegno più importante: Consigliera Nazionale di Parità.

Nominata dal Ministro del Lavoro, sono un pubblico ufficiale che vigila sul rispetto delle norme in materia di parità e pari opportunità presenti nel nostro paese e combatte i fenomeni discriminatori nei posti di lavoro.

Sono supportata, in questo impegno da una “rete“  di consigliere che fanno capo agli Enti locali: Regioni e Aree Vaste e che a loro volta agiscono sui territori di loro competenza.

Dimenticavo: ho due gatti Cicciola e Mohamed, una femmina e un maschio che mi accompagnano sempre e ai quali ho tentato invano di insegnare le regole di una civile convivenza maschio femmina.

E’ il mio fallimento più grande, litigano sempre.

Chiudi

De Biasi
Emilia Grazia De Biasi Presidente della Commissione Igiene e Sanità - Senato della Repubblica
Del Vecchio
Gianpiero Del Vecchio Funzionario, Direzione Sindacale - Confagricoltura Biografia

Laureato in sociologia del lavoro alla Sapienza di Roma. Consulente del lavoro dal 1998, ha lavorato sia in ambito amministrativo e dei servizi professionali, prima in Con.l.a.fi. S.r.l. (Consulenze del lavoro, amministrative e fiscali) e successivamente in Co.Gest. S.a.s. (Controllo gestione), che in quello della rappresentanza sindacale e dell’assistenza tecnica e ricerca in campo socio-economico, inizialmente al Censis (Fondazione Centro Studi e Investimenti Sociali) e in seguito in Confcooperative (Confederazione delle Cooperative Italiane). Da ottobre 2002 è funzionario della direzione sindacale di Confagricoltura.

Chiudi

Megale
Agostino Megale Segretario Generale - Fisac Cgil Biografia

Agostino Megale è nato a Cittanova ( RC ) nel 1953. Ha sempre svolto attività sindacale ricoprendo diversi incarichi della Federazione italiana lavoratori tessile e abbigliamento ( FILTEA ). Nel 1975 diventa responsabile della zona di Legnano ( MI ) e componente della Segreteria di Milano. Nel 1983 entra nella Segreteria Nazionale della FILTEA fino a diventarne Segretario Generale nel 1991.
Tra il 1991 ed il 1995 ha diretto la commissione di settore dei Comitati Aziendali Europei ( CAE ) e sulla politica degli orari in Europa. Nei cinque anni successivi ha assunto la presidenza della Commissione contrattuale tessile europea.
L’azione di maggiore innovazione e sperimentazione contrattuale è stata rivolta al rapporto tra orari di lavoro, flessibilità contrattuale e maggiore occupazione.
E’ stato, inoltre, vice Presidente del Sindacato tessili internazionale ( ITLWG ) dal 1995 al 2000, con particolare attenzione alle azioni di contrasto al lavoro minorile.
Nel luglio del 2000 diventa Presidente dell IRES, istituto di ricerche economiche e sociale della CGIL. Ha contribuito a realizzare, tra l’atro, 5 volumi sui salari in Italia, che rappresentano un punto di riferimento importante per le politiche sindacali e per gli studiosi della materia.
Nel giugno del 2008 entra nella Segreteria Confederale con delega a :
• Politiche macroecomomiche di bilancio dello Stato, dei bilanci locali, dei prezzi e delle tariffe;
• Responsabilità Sociale d’Impresa
Nel giugno del 2010 lascia l’incarico confederale per assumere quello di Segretario Generale della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni e Credito (FISAC ).
Nel gennaio del 2011 promuove la costituzione LAB – IFRS, Istituto di formazione, ricerche e studi su Lavoro Assicurazioni e Banche, di cui è l’attuale Presidente.
Con l’VIII Congresso Nazionale della Fisac Cgil – aprile 2014 – viene confermato Segretario Generale

Chiudi

Sarti
Maurizio Sarti Direttore Generale - Fondo Perseo Sirio
Trovò
Anna Trovò Responsabile gestione e promozione della bilateralità, Dipartimento Politiche del Mercato del Lavoro, Formazione Professionale, Politiche Contrattuali, della Contrattazione Decentrata e della Bilateralità - CISL Biografia

Nata a Racconigi il 4 dicembre  1963.

Dal 2015 è Dirigente CISL Confederale responsabile della promozione e gestione della bilateralità nei settori sanitario, previdenziale, sostegno al reddito, formazione continua, mutualità. 

Tra i vari incarichi: 
Vicepresidente Fondo Sanitario Integrativo San.Arti
Consigliera di Amministrazione Fondo Sanitario Integrativo metaSalute  Consigliera di Amministrazione Fondo Formazione Fondartigianato
Consigliera di Amministrazione Ente Bilaterale Nazionale Artigianato 
Consigliera di Amministrazione Fondo di Solidarietà Bilaterale Artigianato 
Consigliera di Amministrazione MEFOP SpA 
Consigliera di Amministrazione Unipol Gruppo Finanziario SpA
Presidente Fondo Pensione CISL 

E' Coautrice del volume “Bilateralità e lavoro”, edita nell’ ottobre 2015 da Edizioni Lavoro ed autrice di numerosi articoli pubblicati su riviste specializzate in materia contrattuale e sindacale. 

 

 

Chiudi

Torna al programma