Photo by Christopher Burns on Unsplash

S@lute2017: dall’Inail prestazioni più efficienti grazie alla collaborazione con Dedagroup

Il riconoscimento della malattia professionale e la conseguente erogazione di prestazioni economiche, sanitarie e integrative ai lavoratori costituisce una delle principali attività dell’Inail. Rendere più agevole il processo di condivisione delle informazioni tra le diverse aree coinvolte – sanitaria, amministrativa e CONTARP, consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione – e disporre di uno strumento capace di efficientare il workflow interno rappresentavano due priorità per l’Istituto.

In occasione di @Salute2017, Il forum per l’Innovazione nella Salute che si svolgerà a Roma dal 20 al 21 settembre, Dedagroup illustrerà un importante progetto realizzato per Inail che consentirà all’Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro di gestire con maggiore efficacia e in tempi più rapidi le prestazioni legate alle malattie professionali.

Il progetto consente sia di definire gli strumenti informatici di colloquio tra le aree coinvolte nel processo, sia di stilare più velocemente rapporti sull’accessibilità all’indennizzo per i medici responsabili, abbreviando il processo di evasione della pratica e permettendo una maggiore accuratezza nell’analisi, grazie al repertorio di casistica passata disponibile.

Nello specifico è stato progettato e implementato il motore di workflow, con architettura a microservizi, che collega le principali applicazioni istituzionali Inail – la cartella clinica medico legale e la procedura di gestione rapporti assicurati – con i professionisti CONTARP. Dedagroup, inoltre, ha progettato e implementato l’applicazione per la redazione dei pareri tecnico-scientifici in uso presso la CONTARP, grazie all’adozione di IBM Watson. In collaborazione con IBM, verrà infatti sviluppata l’applicazione MP Advisor, che consente la ricerca cognitiva dei pareri storici già emessi simili al parere in corso di redazione, valorizzando in tal modo le conoscenze acquisite e velocizzando il processo di emissione.

L’adozione di questi strumenti permette di sfruttare pienamente quell’importante patrimonio multidisciplinare di conoscenze e professionalità che caratterizza molte risorse di Inail (medici, consulenti del lavoro, statistici attuari, avvocati ecc.). I sistemi cognitivi rendono questa conoscenza visibile nei diversi ambiti di utilizzo (medico, impiantistico, chimico, biologico ecc.) e nelle loro relazioni.

Vi aspettiamo a S@lute 2017.

Photo by Christopher Burns on Unsplash